microblading

Tutto quello che devi sapere sul microblading

Microblading, cos’e’ e a cosa serve?

Il microblading è una procedura estetica di trucco semi-permanente che serve per infoltire le sopracciglia donando loro un effetto naturale e durevole nel tempo.

Questa tecnica consiste nell’applicazione di pigmenti di colore sotto la cute.

E’ quindi la soluzione ideale per tutti coloro che vogliono avere sopracciglia folte ma con un aspetto naturale e ben definito per un lungo periodo di tempo.

Come si fa il microblading Il professionista che farà il trattamento, per prima cosa traccerà con una matita il disegno della forma delle spracciglia, cercando anche in base alle alle richieste del cliente e dei loro tratti somatici di dare una forma e un colore alle sopracciglia che dii quanto più possibile al viso un aspetto naturale e armonico.

Dopodiché, applicherà uno strato di crema anestetica sulla zona delle sopracciglia e con l’uso di una penna composta da aghi sottilissimi impregnati di un pigmento di colore specifico per il trattamento, inizierà a fare dei tagli piccolissimi che permetteranno di colorare la pelle sotto la cute riempiendo i buchi dove è necessario e donando cosi un effetto infoltente alle sopracciglia.

La durata per un trattamento di microblading è di circa 40 minuti, ma in alcuni casi a seconda delle richieste del cliente il trattamento potrebbe durare anche di più.

Per la guarigione il tempo stimato è di circa 30 giorni, che anche in questo caso può variare a seconda del tipo di pelle che la persona ha.

Come scegliere il pigmento di colore per il microblading Scegliere il pigmento di colore giusto quando si fa il microblading è una cosa fondamentale perché il più il colore si avvicina al proprio colorito del viso il più l’esito finale sarà quello di avere sopracciglia dall’aspetto del tutto naturale.

Cosa fare dopo il trattamento del microblading

Dopo aver finito il trattamento, per mantenere l’effetto del microblading e avere una guarigione buona e veloce bisogna seguire delle regole.

Il giorno seguente il trattamento, nella zona delle sopracciglia potrebbero spuntare delle crosticine, che non dovranno essere rimosse e le sopracciglia non dovranno essere lavate in modo cosi da evitare che il colore venga rimosso.

Se dopo qualche giorno dal trattamento notate che la pelle sta incominciando a spellarsi non allarmatevi, perché è soltanto un effetto che avviene per via del processo di rigeneramento della pelle che appunto per rigenerarsi dopo la ferita dovuta al trattamento ci impiega circa una trentina di giorni.

Durante le prime 2 settimane dopo il trattamento e sconsigliato l’uso del trucco sulle sopracciglia perché questo potrebbe causare uno sbiadimento del colore.

Dopo 30 giorni si deve rifare il ritocco del trattamento, e durante il periodo di guarigione dal ritocco e bene rispettare le stesse precauzioni di cura seguite dopo il primo trattamento.

Dopo due o tre settimane dal ritocco sarà finalmente possibile riprendere la vostra normale routine.

L’effetto del trattamento dura circa un anno, dopodiché quando il pigmento si sbiadirà, se si vuole si potrà rifare il trattamento oppure si potranno lasciare le sopracciglia al naturale.

Naturalmente i tempi di recupero dal trattamento o dello sbiadimento del pigmento possono essere diversi da una persona all’altra, perché ognuno ha un tipo di pelle diversa e con i suoi propri tempi di guarigione.

Per conoscere una realtà leader nel settore e capire maggiori dettagli sul mircoblading, visita il sito di Jurigta Jasiunaite.